Laboratori Secondaria

 

IL LABORATORIO DI CERAMICA

La bellezza dell’imperfezione

L’istituto Comprensivo Breda dispone di un laboratorio di ceramica con un locale attrezzato per poter lavorare l’argilla, fornito di tutti gli strumenti per la lavorazione della ceramica e di un locale apposito dove si trova un forno professionale per ceramica. 

La lavorazione della ceramica nella nostra scuola ha una tradizione più che decennale. Nata grazie all’impegno di alcune colleghe specializzate nel sostegno, il laboratorio ha sempre mantenuto una impronta inclusiva, volta a coinvolgere gli alunni con disabilità e i loro compagni di classe.

La finalità del progetto è suscitare nei ragazzi l’interesse e la curiosità per la manipolazione dell’argilla come materia viva che favorisce lo sviluppo della fantasia e della creatività: amano manipolare la materia, darle forma, ma anche seguire delle procedure per arrivare a realizzare un manufatto su cui alla fine appongono la loro firma.

Il laboratorio sviluppa anche la collaborazione, la socializzazione e il rispetto delle regole. I ragazzi imparano a condividere gli strumenti, non sprecare il materiale, non creare confusione e partecipare tutti al riordino del laboratorio a fine attività. Ai più “esperti” poi è affidato il compito di fare da tutor ai compagni che sperimentano per la prima volta  la lavorazione dell’argilla.

Il percorso ripercorre le tappe dello sviluppo della produzione della ceramica in relazione ai diversi aspetti: pratico, storico ed artistico.

È rivolto a tutte le classi, secondo una turnazione programmata e si svolge in orario curriculare con tre incontri settimanali. Tutti alla fine della lezione hanno creato un proprio oggetto e questo li fa sentire appagati.

Le tecniche: quella della lastra e delle formine, che consente di creare oggetti bidimensionali ma anche piccoli piatti, ciotole, bicchieri;  quella del colombino per la realizzazione di ciotole, vasi, tazze,  dall’aspetto molto decorativo; quella del pizzico con cui creare oggetti tridimensionali come piccoli animali.

Quali sono le più grandi soddisfazioni che abbiamo? Fare lavorare tutti gli alunni e vedere realizzare i loro oggetti, ciascuno secondo la propria manualità, creatività, capacità, impegno, coordinazione, fantasia, rendendo unici i loro manufatti.


 

LABORATORIO DI TECNOLOGIA CON LA STAMPANTE 3D

La creatività incontra la tecnologia

La scuola secondaria Breda dispone di stampanti 3D che vengono utilizzate dai docenti di tecnologia durante l’attività di modellazione digitale.

L’obiettivo principale è quello di avvicinare gli alunni al disegno tecnico digitale, ormai competenza importante per chi, dopo la scuola secondaria di primo grado, voglia inserirsi in una scuola a indirizzo tecnico-grafico. La modellazione 3D stimola sia lo sviluppo di sequenze logico-matematiche e di astrazione, sia abilità digitali per l’uso di software specifici.

L’aula informatica è sempre un luogo in cui gli alunni amano recarsi: imparare in un contesto diverso dalla classica aula aiuta il processo di apprendimento, utilizzare strumenti condivisi con il resto della scuola serve loro ad applicare maggiormente il rispetto di regole valide per tutti.

I prerequisiti fondamentali si basano su competenze logico-grafiche ben consolidate. Il percorso didattico parte dal disegno bidimensionale per poi svilupparsi in 3D. Il programma informatico in genere utilizzato è Tinkercad on line, gratuito e accessibile a tutti gli studenti senza limitazioni, perché possano adoperarlo sia a scuola sia a casa.

I tempi di attesa abbastanza dilatati nel vedere il proprio prodotto realizzato fa crescere in loro pazienza e collaborazione, sicuramente utili a instaurare un clima di rispetto per il lavoro degli altri.

Gli alunni sono sempre molto affascinati dal mondo digitale, toccare con mano un oggetto, fino ad allora solo virtuale, grazie all’uso della stampante 3D, suscita in loro molto entusiasmo e voglia di sperimentare sempre più.

Nelle foto della Gallery potete trovare rappresentato il Villaggio di Crespi d’Adda.

 

 


 

LABORATORIO DI MUSICA ED EDUCAZIONE CIVICA

Mettiamoci alla prova… esperienza con le classi seconde

Un’entusiasmante mattinata di creatività e cooperazione, con gli alunni impegnati nella realizzazione di strumenti musicali davvero unici e particolari: i materiali di partenza, infatti, sono frutta, ortaggi e verdura.

Un’esperienza divertente che promuove il lavoro di gruppo, l’esplorazione di forme musicali e l’ispirazione dalla musica dell’antichità.

Bravi i ragazzi delle seconde, una lezione di musica alternativa indimenticabile!


 

LABORATORIO DI ARTE ED EDUCAZIONE CIVICA

Ecco alcuni importanti progetti della nostra scuola, che hanno coinvolto i ragazzi e le ragazze, dalla prima alla terza.

 

QUANDO IL LEGO INCONTRA L’ARTE

Riuso creativo

Nelle ore di arte e immagine alcuni alunni di seconda hanno approfondito il tema del riuso creativo dei materiali non riciclabili, come ad esempio la plastica del LEGO, che non rientra nella categoria delle plastiche riciclabili. Così hanno creato piccoli portachiavi, che sono stati messi in mostra e venduti durante l’Open Day.

 

CON L’ARTE DICIAMO NO ALLA VIOLENZA SULLE DONNE 

Un piaga che tutti dobbiamo combattere 

In occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne, le ragazze e i ragazzi di alcune classi prime hanno creato ciascuno una scarpa rossa, realizzata con la tecnica degli origami.

Le ragazze e i ragazzi di alcune classi seconde, invece,  hanno riflettuto sul significato profondo della parola AMORE e hanno creato dei manifesti che raccontano cos’è e cosa non è per loro l’AMORE.

Alcuni alunni di terza, poi, hanno realizzato un’opera d’arte contemporanea: una vecchia sedia da osteria è stata colorata di rosso e ricoperta da 106 rose realizzate con la tecnica degli origami, in ricordo delle 106 donne uccise per femminicidio in Italia fino a quella data.

Altri compagni di terza hanno dipinto di rosso una panchina del giardino della scuola, come elemento simbolo di attenzione a questo grave problema sociale.

 


CRONISTI IN CLASSE

Laboratorio di giornalismo

Alcune nostre prime hanno partecipato al concorso di giornalismo “Cronisti in classe”, organizzato dal quotidiano Il Giorno. Vi presentiamo gli articoli realizzati dai nostri ragazzi delle classi 1H, 1F e 1B. L’attività, che viene organizzata ogni anno e a cui vengono iscritte alcune classi della nostra scuola media, è tesa all’acquisizione di sempre maggiori competenze e abilità di scrittura negli studenti, che sono spinti a perseguire chiarezza, organicità e schematicità nella trasmissione di semplici contenuti di loro scelta

articolo 1H

articolo 1F

articolo 1B pdf

 

 

 


 

CORSO “Mo3Della il tuo futuro”

Modellazione e stampa 3D

Il corso, in più edizioni, è stato pensato per i ragazzi di terza media al fine di arrivare a una più completa acquisizione delle competenze digitali attese a fine primo ciclo e di potenziare chi avesse particolare interesse tecnico-grafico in vista della scuola superiore scelta.

Il “pensa, crea e realizza” fa sì che i ragazzi possano capire in maniera diretta quanto sia veloce il mondo digitale/virtuale e quanto possa facilitare i processi produttivi: dare forma alle idee è qualcosa che oggi si può fare ed è alla portata di tutti. 

l corso ha un imprinting laboratoriale, basato su attività individuali ma con lo scopo di realizzare un unico elaborato finale comune a tutte le tre edizioni svolte: l’Italia in miniatura realizzata con modellini 3D totalmente sviluppati dagli alunni.

Il processo didattico di scomporre i modelli complessi in solidi elementari attraverso esercizi graduali fa sì che ci sia un esercizio mentale: stilizzare l’architettura scelta adattando il modello digitale alle “regole” della tecnica a estrusione della stampante 3D.

Il plastico finale dell’Italia in miniatura sarà realizzato in cartoncino in modo tale che ogni regione italiana possa essere una tessera del puzzle da poter montare e smontare facilmente. Lo scopo è che l’elaborato finale si possa sempre ampliare arricchendo il plastico con ulteriori edifici prodotti dagli alunni delle edizioni future del corso.

Le potenzialità della modellazione 3D consentono di guardare ad attività come questa in un’ottica multidisciplinare, volta a favorire lo sviluppo di competenze trasversali.


 

Corso STEM PER CRESCERE

Tra fisica, matematica e informatica

All’interno dei Percorsi di tutoraggio per l’orientamento agli studi e alle carriere STEM (D.M. 65/2023), il corso ha potenziato le competenze in uscite per quanto riguarda i primi approcci con la Fisica, in particolare la risultante tra più forze e la teoria della propagazione degli errori, con la Logica matematica e la dimostrazione di asserti logici e teoremi: sono state così gettate le prime basi di informatica e di programmazione con Arduino.

Seguendo le indicazioni metodologiche specifiche delle nuove Linee guida per le discipline STEM, si è privilegiato l’apprendimento per esperienza che è uno dei metodi didattici più efficaci nel primo ciclo di istruzione.

Gli ambienti di vita naturali, artificiali e sociali in cui sono immersi gli alunni, infatti, sono permeati di concetti matematici, scientifici e tecnologici che possono essere esplorati attraverso esperienze dirette e concrete, che consentano l’esame dei diversi aspetti della realtà o dei problemi, l’emergere di domande e ipotesi, la ricerca attiva di una pluralità di risposte e soluzioni possibili, il confronto, la verifica, l’emergere di nuovi interrogativi o nuovi sviluppi.

Sono state organizzate attività che coinvolgessero gli alunni in modo attivo, tale da favorire lo sviluppo di abilità pratiche.

 


 

IL TORNEO DI RUGBY

Un appuntamento per le seconde 

Maggio 2023 – Giunto ormai alla terza edizione, il torneo di Rugby riservato alle classi seconde, quest’anno ha coinvolto 90 coraggiosi partecipanti. Dopo essersi fronteggiati sotto un sole cocente, vincono il torneo le “Lanterne verdi” – 2D!

2D che stenta nella fase a gironi, qualificandosi nonostante la sconfitta con la 2B, ma che trova poi il giusto affiatamento battendo la 2H in semifinale e strappando così il biglietto per la finalissima. Finale che vede affrontarsi ancora 2B e 2D, con questi ultimi che però riescono a prendersi la rivincita, vincendo una partita molto intensa per 1-0.

Come prevede la tradizione del torneo, la 2D ha dovuto poi vedersela contro la rappresentativa dei Prof., che come ogni anno, ha avuto la meglio sui ragazzi, i quali non sono riusciti (forse troppo stanchi) a tener testa alla fisicità e al dinamismo dei Prof. Una giornata piacevole di sport e di divertimento che come ogni anno, si realizza grazie alla collaborazione e alla disponibilità di docenti, genitori, ragazzi e alla ASD GEAS Rugby Sesto. Grazie a tutti!

La prima edizione risale all’anno scolastico 2021-22. Classe vincente le “Furie Rosse” – 2A.

Nella sua seconda edizione, nell’a.s. 2022-2023,  il torneo di Rugby classi seconde ha visto trionfare  gli “All Black” – 2B

Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo sito, utilizziamo diversi tipi di cookies, tra cui cookies a scopo di profilazione che ci consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Alla pagina informativa estesa è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. Cliccando su “Accetto” o continuando la navigazione saranno attivati tutti i cookies specificati in dettaglio nella informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi